Ad Orvieto convegno “Verso il progetto di fattibilità dei sistemi di invasi sul fiume Paglia”

NewTuscia Umbria – ORVIETO – Organizzato dall’Autorità di bacino distrettuale dell’Appennino centrale insieme alla Regione Umbria, al Comune di Orvieto e all’associazione culturale e scientifica Alta Scuola, venerdì 30 luglio a partire dalle ore 10:00 presso la Sala Consiliare del Comune di Orvieto si svolgerà il convegno sul tema “Verso il progetto di fattibilità dei sistemi di invasi sul fiume Paglia”.

I lavori si svolgeranno in presenza fisica secondo le regole Covid-19 ma si potranno seguire anche in remoto sulle pagine Facebook dell’Autorità di distretto e di Alta Scuola.   

All’evento scientifico introdotto e condotto dal geologo ed esperto di Contratti di fiume, Endro Martini, interverranno, tra gli altri: Fabrizio Curcio – Capo Dipartimento della Protezione Civile, Roberta Tardani – Sindaco di Orvieto, Donatella Tesei – Presidente della Regione Umbria ed Erasmo D’Angelis -Segretario generale dell’Autorità di bacino distrettuale dell’Appennino centrale.

Il progetto di fattibilità oggetto del convegno rientra nel Piano nazionale degli interventi nel settore idrico / Sezione Invasi e riguarda il fiume Paglia, che è il principale per lunghezza e quello di maggiore portata tra gli affluenti di destra del Tevere.

Il Paglia è caratterizzato da colmi di piena che rappresentano un grave pericolo per i territori che attraversa e per quelli del medio corso del Tevere.

La più grave e recente alluvione è avvenuta il 12 novembre 2012, quando sono stati drammaticamente colpiti i territori della Maremma grossetana, del viterbese, dell’orvietano, del marscianese e del perugino.

I lavori si apriranno con gli interventi di: Fabrizio Curcio, Capo Dipartimento della Protezione Civile, Ilaria Bramezza, Capo Dipartimento opere pubbliche, risorse umane e strumentali del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Angelica Catalano, Direttore generale per le dighe e le infrastrutture idriche del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili.

Seguiranno i saluti istituzionali di: Roberta Tardani, Sindaco di Orvieto, Mario Angelo Mazzi, Vicesindaco di Orvieto, Donatella Tesei, Presidente Regione Umbria, Monia Monni, Assessore Ambiente, Economica circolare, Difesa suolo, Lavori pubblici e Protezione civile – Regione Toscana, Mauro Alessandri, Assessore Lavori pubblici e Tutela del territorio, Mobilità Regione Lazio.

Il programma del convegno proseguirà con la presentazione del persico progettuale e del dibattito pubblico a cura di: Erasmo D’Angelis, Segretario Generale dell’Autorità di Bacino Distretto dell’Appennino Centrale, Pietro Ciaravola, Dirigente Area Risorsa Idrica dell’Autorità di Bacino Distretto dell’Appennino Centrale, Carlo Ferranti, Dirigente Area Difesa Suolo dell’Autorità di Bacino Distretto dell’Appennino Centrale e Salvatore Acampora, Responsabile Funzione Appalti Pubblici – Invitalia.

Degli aspetti tecnico scientifici e conoscenze di base interverranno: Giovanni Selli, Presidente della Scuola di Alta Specializzazione e Centro Studi per la Manutenzione e Conservazione dei Centri storici in territori Instabili, Tommaso Moramarco, Direttore dell’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica del CNR e Mauro Grassi, Economista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *