Amelia, covid-19, Comune riduce Tari e apre Ztl per attività ristorazione

NewTuscia Umbria – Amelia – “Abbiamo applicato lo sconto più alto dell’Umbria utilizzando 200mila euro di risorse di bilancio e riducendo la Tari fino all’80 per cento della sua parte variabile”. Lo dice il sindaco di Amelia, Laura Pernazza, annunciando il pacchetto di misure varato dall’amministrazione per aiutare le imprese in difficoltà a causa del covid-19. Il pagamento della tassa è stato posticipato fino a marzo. Le scadenze del 31 ottobre, fa sapere il sindaco, si pagheranno il 31 gennaio, quelle del 30 novembre a fine febbraio e quelle del 3q gennaio a fine marzo.

“Stop a che ai varchi elettronici. “Accesso infatti consentito alla Ztl per un veicolo per ogni attività del settore della ristorazione, per agevolare le consegne a domicilio, anche su sollecito, riferisce la Pernazza, di Confcommercio. “Siamo consapevoli del momento di crisi che alcuni imprenditori stanno attraversando – dichiara il sindaco – e a loro esprimiamo la nostra vicinanza e la nostra solidarietà. Abbiamo voluto mettere in campo alcune misure che sappiamo non saranno interventi risolutori ma che vogliono testimoniare il fatto che gli imprenditori non sono soli e che l’amministrazione è al loro fianco”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *